Kiss Ferenc: Atlante di anatomia descrittiva e topografica 2. (olasz) - Anatómiai Atlasz 42/2. (Budapest, 1971)

DALLE RECENSIONI DELLE PRECEDENTI EDIZIONI ♦In uno schema chiaro e semplice è stato accumulato un materiale illustrativo composto da fotografie, radiografie, di­segni schematici e particolareggiati. Le numerose frecce in parte necessarie sono state apposte con molta cura in modo da non disturbare il quadro in to to . . . L’impostazione didattica dei tre volumi è buona e permette uno studio abbastanza scrupoloso dell’anatomia . . . Ogni volu­me è stato corredato di un’appendice che spiega con maggior cura le singole de­nominazioni delle illustrazioni ... La stampa è stata eseguita su carta di ottima qualità... La rilegatura è di ottimo gusto .. . Questo Atlante è di grande ausilio negli importanti studi dell’Ana­tomia». Schröder, Zeitschrift für ärztliche FORTBILDUNG, JENA «Le illustrazioni sono state eseguite su ottima carta e le denominazioni sono ben scelte dal punto di vista didattico, inoltre sono chiare e facili da tenere a memoria... La scelta del materiale fotografico è suf­ficiente a soddisfare le usuali richieste. Le illustrazioni eseguite con cura di­mostrano che gli Autori oltre alla descri­zione dei particolari ascrivono molta im­portanza alla rappresentazione delle cor­relazioni topografiche molto utile per quanto riguarda l’attività clinica. In con­clusione si può constatare che l’Atlante è idoneo per quanto riguarda impostazione contenuto ed elaborazione, ad assicurare allo studente di medicina una conoscenza sufficente dell’Anatomia e che oltre a ciò è consigliabile anche al medico ...» Haenselt, Zeitschrift für tuber­kulöse, LEIPZIG «Le illustrazioni sono state tratte da speciali sezioni di organi e sono eseguite magistralmente; molte sono state ripro­dotte a colori; sono fomite di annotazioni appropriate e sono facilmente compren­sibili dagli studenti. Questo è indubbia­mente un Atlante di prima scelta e dov­rebbe stare nella biblioteca di ogni Istituto di Anatomia.» W. J. Hamilton, british medical JOURNAL, LONDON «La grande maggioranza delle illustrazioni sono riprodotte in due о più colori e sono state disegnate sulla base di sezioni di organi appositamente preparate. Le ripro­duzioni sono state eseguite magistral­mente e danno allo studente un quadro realistico delle varie strutture ematomi­che. La realizzazione di questi tre volumi deve essere stata un’opera formidabile e bisogna congratularsi con gli Autori per aver prodotto un tale Atlante.» PROCEEDINGS OF THE ROYAL SOCIETY OF MEDICINE, LONDON

Next

/
Oldalképek
Tartalom